Pubblicato in: oracolo

Il Giudizio Divino che pesa sull’anima per tutta l’eternità…

Mons. Ottavio Michelini è degno di fede perché ebbe una serie di rivelazioni e locuzioni interiori già a metà degli anni 70 in cui ebbe a riconoscere l’inizio della devastazione nella chiesa e nel mondo….  Ottavio Michelini di Mirandola, Italia, era un prete cattolico romano italiano, considerato un mistico. Nel 1975 iniziò a pubblicare libri riguardanti le sue visioni di Gesù e Maria. Michelini era un sacerdote della diocesi di Carpi, che ottenne per lui nel 1967 il titolo di monsignore come cappellano di sua santità… eppure i suoi appelli NON vennero MAI presi in seria considerazione dalla chiesa e dal suo vescovo, il quale non si occupò mai dei suoi scritti…. vedi qui sito ufficiale.

Il 1978 fu ricco di eventi che ebbero a che vedere anche con la Chiesa….. e del resto, che il Venerabile Pio XII fu egli stesso soggetto attraverso il quale la Divina Provvidenza volle manifestarsi, lo riportammo qui: “Verrà un giorno…”: la profezia ritrovata di Pio XII… Dimostrando, in tal senso che, quando parliamo di DISCERNIMENTO, devono essere considerati molti aspetti, prima di prodigarsi in quelle che chiamiamo “rivelazioni” o altro….

Continua a leggere “Il Giudizio Divino che pesa sull’anima per tutta l’eternità…”

Pubblicato in: oracolo

Papi e Chiesa? Tutto gira intorno a Fatima

La visione della B. Anna Caterina Emmerick 200 anni dopo.

Il prossimo 13 maggio – data certamente legata a Fatima – saranno esattamente 200 anni dalla famosa visione profetica dei “due papi” e delle “due Chiese” avuta dalla B. Anna Caterina Emmerick (1774-1824).

A causa di una traduzione parziale[1], tutti abbiamo pensato che si fosse avverata nel 2013, da quando ci sono due papi (Francesco e Benedetto) in Vaticano. In realtà, benché sicuramente siamo in pieno compimento della profezia in questi tempi, i due papi visti dalla Beata stigmatizzata non sono contemporanei, cioè non hanno vissuto nello stesso periodo.

Continua a leggere “Papi e Chiesa? Tutto gira intorno a Fatima”

Pubblicato in: oracolo

Il Grigio obbediente al Santo, si trattò forse del suo Angelo Custode?

Questa volta non ci occuperemo di profezie ma di un fatto particolare che ha accompagnato, per un tratto della sua vita, un grande Santo profetico, san Giovanni Bosco…. Questa storia è molto, molto particolare, ma non unica nel suo genere e ci porta a meditare anche sugli ANGELI CUSTODI, almeno in una parte molto singolare, senza pretendere di tracciare qui, ora, un trattato di angelologia…

Continua a leggere “Il Grigio obbediente al Santo, si trattò forse del suo Angelo Custode?”

Pubblicato in: oracolo

“O Roma, piango su di te come su Gerusalemme…”

«”Guarda le anime, guarda l’Italia e i mali di tanti altri regni, guarda che non si corre ai ripari, la fede finisce, guarda lo stesso clero e i religiosi che più degli altri attirano il castigo sopra la terra, guarda come sono iniqui e mi trattano peggio delle più vili cose della terra, ma impareranno dai castighi perché la mia mano li castigherà“. Allora vidi non so quante religioni distrutte. (..) Non vidi niente di consolante. Quando e come ciò avverrà non Io so. Io risposi al Signore:

“Che volete che si faccia?”.

O Roma, piango su di te come su Gerusalemme. Figlia e sposa mia, benché ingrata, tu amami. Dovunque sono perseguitato. Se fossi amato in parte mi placherei. I vescovi, amando la loro pace sono l’impedimento nascosto; io non sono in pace con essi“».

  • Vedo il Signore mentre flagella il mondo e lo castiga in una maniera orribile tanto che pochi uomini e donne resteranno.
  • I monaci dovranno lasciare i loro monasteri e le suore saranno cacciate dai loro conventi, specialmente in Italia… La Santa Chiesa sarà perseguitata… A meno che le persone con le loro preghiere non ottengano il perdono, verrà il tempo che vedranno la spada e la morte, e Roma sarà senza un pastore”.

 (Ven. Madre Agnese Steiner)

Continua a leggere ““O Roma, piango su di te come su Gerusalemme…””

Pubblicato in: oracolo

Il prodigio della Vergine che appare e scompare ad Alta Gracia

Dunque…. può sembrare incredibile, ma è una realtà. Assomiglia ad un ologramma, ma primi attenti studi hanno escluso la truffa. Non è un illusione frutto della suggestione di alcuni pellegrini. Tutti coloro che frequentano la cappella, credenti o no, vedono la sagoma e possono fotografarla e registrarla, come nel video che vi proponiamo. Testimonianze reali di ciò che si può osservare ad occhio nudo.

Continua a leggere “Il prodigio della Vergine che appare e scompare ad Alta Gracia”

Pubblicato in: oracolo

Anche da Civitavecchia gli Appelli della Vergine Maria restano inascoltati

“Caro figlio, vi sto dando una dolorosa notizia. Satana si sta impadronendo di tutta l’umanità, e ora sta cercando di distruggere la Chiesa di Dio tramite molti sacerdoti. Non permettetelo! Aiutate il Santo Padre!
Satana sa che il suo tempo sta per finire, perché mio Figlio Gesù sta per intervenire.
Vi prego aiutatemi non fate intervenire mio figlio Gesù, perché io, vostra Madre, voglio salvare tantissime anime e portarle da mio figlio e non lasciarle a Satana. Pregate perché Dio nostro Padre mi conceda ancora del tempo, perché questo è l’ultimo periodo concessomi da Dio. Il mio mantello ora è aperto a tutti voi tutto pieno di grazie, per mettervi tutti vicino al mio Cuore Immacolato. (Esso) si sta per chiudere, poi il mio figlio Gesù sferrerà la sua giustizia divina.
Incombe sul Santo Padre (Giovanni Paolo II – Nota nostra), mio figlio, un pericolo, un attacco feroce di Satana, poiché lui, vero e santo mio figlio, sta aprendo le porte dei cuori della vera Chiesa di Dio e Satana non vuole […]”. (Apparizione della Madonna, 30 luglio 1995, pag. 72)

Continua a leggere “Anche da Civitavecchia gli Appelli della Vergine Maria restano inascoltati”

Pubblicato in: oracolo

La Vergine Maria a santa Brigida: se un Papa… celibato sacerdotale e saccheggio dottrinale…

La Beata Vergine Maria e Gesù, a Santa Brigida di Svezia.

La Vergine Santa: «Scopri che se un Papa si mostrasse incline ad autorizzare il matrimonio dei sacerdoti, trarrebbe un giudizio terribile; Dio lo colpirebbe con cecità spirituale e sordità; non potrebbe dire altro, né fare né gustare dell’ordine soprannaturale; e inoltre, dopo la sua morte, la sua anima sarebbe gettata nelle profondità dell’inferno, per rimanervi eternamente in preda dei demoni. Sì, anche se il Santo Papa Gregorio avesse stabilito questa legge, non avrebbe mai ottenuto misericordia davanti a Dio, se non l’avesse umilmente ritirata prima di morire». (“Rivelazioni”, VII, 10.)

Continua a leggere “La Vergine Maria a santa Brigida: se un Papa… celibato sacerdotale e saccheggio dottrinale…”

Pubblicato in: oracolo

Arriveranno a cambiare il Catechismo

OK! Va bene! restiamo pure nelle supposizioni, come molti amano fare, ma non facciamo finta di nulla… Da qualche tempo noi stessi diciamo che è impossibile che si arriverà a cambiare il Catechismo… poi lo spiegò anche mons. Antonio Livi, poco prima della sua tragedia personale che lo vede oggi tribolante dopo un delicato intervento, affermò che un Papa può mettere mano al Catechismo, sì, ma non come gli pare a lui. Per poterlo fare deve nominare varie consulte di Vescovi e deve fare pronunciamenti seri se vuole cambiare qualcosa… ossia, deve motivare dogmaticamente e dottrinalmente eventuali serie modifiche.

Continua a leggere “Arriveranno a cambiare il Catechismo”

Pubblicato in: oracolo

Beata M. Alexandrina da Costa: una “sbarra contro le soglie” dell’inferno.

“Mio Dio, cosa volete che faccia?” si sente sempre rispondere: «amare, riparare, soffrire!»

La beata Alexandrina Maria da Costa ,  donna semplice, povera ed umile del Portogallo, è stata beatificata il 25 aprile 2004. Era una giovane adolescente quando dei ragazzacci irruppero nella sua casa per farle violenza. Alexandrina, pur di non violare la sua purezza e verginità, corse verso la finestra, cercando scampo, gettandosi nel giardino, ma la caduta le fu fatale rimanendo per sempre paralizzata. All’inizio di questo percorso che la condurrà alla beatificazione, Alexandrina dovrà combattere innanzi tutto per comprendere IL DIVINO VOLERE su di lei che, in un primo momento, non si capacita di quella situazione, desiderava una guarigione fisica per riprendere il suo cammino terreno.

Continua a leggere “Beata M. Alexandrina da Costa: una “sbarra contro le soglie” dell’inferno.”