Pubblicato in: oracolo

Le apparizioni di Debora a Manduria non sono riconosciute

Veggente Debora di Manduria, non è riconosciuta!

«Le asserite esperienze mistiche sono da ritenersi non autentiche… per la non autentica rispondenza del contenuto dei presunti fenomeni ai criteri ecclesiali del culto alla Santa Madre di Dio».

In fondo all’articolo la bellissima Lettera di un Sacerdote che risponde agli interrogativi su questi temi….

La posizione dei vescovi della diocesi di Oria, a proposito dei fenomeni legati a Debora Moscogiuri (Marasco), è stata, nel corso degli anni, espressa attraverso Note e Dichiarazioni ufficiali, a cominciare dalla NOTA INFORMATIVA diffusa dalla Curia di Oria il 22 febbraio 2002, secondo la quale i fenomeni di cui Debora è protagonista “non sono degni di alcuna fiducia e credibilità, quanto piuttosto “spettacoli da baraccone” che illudono i fedeli e li allontano dalla vera fede”.
La Curia Vescovile di Oria, a proposito delle presunte apparizioni della Beata Vergine Maria, lacrimazioni di sangue o trasudazioni di olio da statue con al centro la signorina Debora Moscagiuri (o Marasco)afferma: “Nella suddetta signorina e nelle persone coinvolte, non vi è infatti alcun segno di comunione con la Chiesa, nè obbedienza al vescovo e al Magistero”.
Nella nota si nega, inoltre, l’autorizzazione a celebrare riti sacri o amministrare sacramenti nel luogo dove si verificherebbero le apparizioni: “Pertanto nessuno è autorizzato a celebrare riti sacri o amministrare sacramenti dove si verificherebbero le presunte apparizioni. Laddove risultano pellegrinaggi verso questi luoghi si istruiscano debitamente i fedeli”.
Successivamente, la curia vescovile di Albano, in occasione della presenza di Debora nel territorio della diocesi, come ospite di un istituto religioso per una riunione di preghiera, ha emanato, il 24 maggio 2006, un COMUNICATO in cui si invitano i fedeli a attenersi alla dichiarazione emanata nel 2002 da Mons. Marcello Semeraro, già vescovo della Diocesi di Oria.
Il 23 gennaio 2012 Mons. Vincenzo Pisanello, vescovo di Oria, confermando e portando a conclusione le direttive dei suoi predecessori pubblica una DICHIARAZIONE in cui ribadisce che “Le asserite esperienze mistiche sono da ritenersi non autentiche”, proibisce a Debora Marasco la divulgazione delle apparizioni o messaggi, pena l’interdetto latae sententiae. Proibisce ai sacerdoti e laici “qualsiasi atto di culto nei contesti che fanno riferimento alla signora marasco” e ai fedeli di aderire alle associazioni facenti capo alla veggente.

Continua a leggere “Le apparizioni di Debora a Manduria non sono riconosciute”
Pubblicità
Pubblicato in: oracolo

P. Tognetti racconta le apparizioni di Laus

“La Madonna di Laus” (Ed. Sugarco, 2021), di P. Serafino Tognetti, è un libro frutto del ritrovamento di una corposa documentazione in francese sulle apparizioni mariane che educarono, per istruire tutti i credenti, la veggente Benedetta (Benoîte) Rencurel che ci indica come diventare santi.

Continua a leggere “P. Tognetti racconta le apparizioni di Laus”
Pubblicato in: oracolo

La Salette, il messaggio mariano ignorato

Come molti sapranno la storia di questa Apparizione è stata per molto tempo avversa e controversa…e nonostante sia stata riconosciuta dalla Chiesa non ebbe nell’immediato il successo che ebbero, per esempio, Lourdes e Fatima… Ma noi non ci soffermeremo sulle dispute o sulle curiosità, tipicamente morbose, del sensazionalismo o della caccia allo scoop. In questo video, con l’aiuto di alcune meditazioni del grande Don Divo Barsotti sull’argomento, cercheremo di fare un esame della coscienza per comprendere cosa sta dicendo a noi Nostra Signora de La Salette e da Lei farci aiutare per convertirci veramente a Dio. Ognuno faccia la sua parte. Ave Maria.

Nella storia dell’Apparizione della Madonna a La Salette si era creato un vuoto che sembrava incolmabile: i segreti dei due pastorelli, Melania e Massimino, inviati dal vescovo di Grenoble a papa Pio IX nel 1851 e mai rivelati, erano scomparsi e sembravano irrimediabilmente perduti. Quanto alla controversia si legga al termine il testo di riferimento.. Uno studioso francese, l’abbé Michel Corteville, impegnato a Roma in una ricerca per la sua tesi di laurea su La Salette, li ha provvidenzialmente scoperti nel 1999 nell’Archivio della Congregazione della dottrina per la fede, proprio con l’aiuto, l’approvazione e il sostegno stesso, dell’allora Prefetto della CdF il cardinale Joseph Ratzinger… I nuovi documenti liberarono anche la pastorella de La Salette dall’accusa d’aver inventato, molti anni dopo, i peccati del clero, denunciati dalla Vergine. Come ella aveva confidato a mons. Zola, ed anche all’amico e confessore sant’Annibale Maria di Francia, quei rimproveri contenuti nel segreto del 1851.

TESTO DEL SEGRETO REDATTO NEL 1879 DA MELANIA CALVAT ritenuto ufficiale

Continua a leggere “La Salette, il messaggio mariano ignorato”
Pubblicato in: oracolo

I minimalisti in mariologia minimizzano le apparizioni

Occupandoci qui delle “Profezie”, non possiamo ignorare l’eco di certe affermazioni attribuite a Vescovi e Cardinali, specialmente quando sono alla guida di Congregazioni importanti, come è il caso del cardinale Muller, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede il quale, appunto, essendo il garante di questa, dovrebbe essere meno ambiguo, dare meno mangime alla stampa e forse un poco più  di verità, professionalmente, ai fedeli… A ragione di quanto andiamo a denunciare, vi ricordiamo che anche la Nuova Bussola Quotidiana ha lanciato l’allarme: VOGLIONO FAR TACERE LA MADONNA, cliccare qui.

Continua a leggere “I minimalisti in mariologia minimizzano le apparizioni”

Pubblicato in: oracolo

Anguera, l’«enciclica» della Regina della Pace

Augurandovi gli auguri di un Santo Natale del Signore e di un felice anno nuovo, vi invitiamo a leggere con molta attenzione il messaggio straordinario di Nostra Signora di Anguera del 2 novembre 1991 (n. 458). L’apparizioni durò più di due ore e il veggente, Pedro Regis, trascrisse il lungo testo in più di 100 pagine. Un messaggio così bello da sembrare una vera e propria lettera enciclica.

Continua a leggere “Anguera, l’«enciclica» della Regina della Pace”

Pubblicato in: oracolo

Itapiranga, San Pietro riconsegna le chiavi al Signore Gesù

Le apparizioni mariane di Itapiranga sono stata ufficialmente riconosciute dal vescovo diocesano. Durante un’apparizione del 27 giugno del 2015 la Madonna non ha lasciato nessun messaggio in particolare, ma ha mostrato al veggente Edson Glauber un’importante e profetica visione. Non essendoci in rete la versione italiana, vi proponiamo una nostra traduzione, riportando anche l’originale in brasiliano. Non commentiamo, né diamo alcuna interpretazione: ciascuno di noi mediti e rifletta attentamente.

Continua a leggere “Itapiranga, San Pietro riconsegna le chiavi al Signore Gesù”