Pubblicato in: oracolo

Il Centenario di Fatima è vicino. Prepariamo con la preghiera e la penitenza.

In quest’anno giubilare straordinario, a ridosso del Centenario di Fatima, ricordiamo anche 300 anni dalla morte di San Grignion de Montfort e non la riteniamo una casualità, nulla avviene per caso, soprattutto quando è il Cielo ad intervenire.

« 114. Prevedo molte belve arrabbiate, che arriveranno con furia per strappare con i loro denti diabolici questo piccolo scritto e colui del quale lo Spirito Santo si è servito per scriverlo, o almeno per avvolgerlo nelle tenebre e nel silenzio di un baule, affinché non venga Lui conosciuto; costoro anzi attaccheranno e perseguiteranno quelli e quelle che lo leggeranno e cercheranno di metterlo in pratica. Ma non importa! Anzi, tanto meglio! Questa previsione mi incoraggia e mi fa sperare un grande successo, cioè una grande schiera di valorosi e coraggiosi soldati di Gesù e di Maria, dell’uno e dell’altro sesso, per combattere il mondo, il demonio e la natura corrotta, nei tempi difficili che sempre più si avvicinano! “Chi legge comprenda”. “Chi può capire, capisca” (Trattato della Vera Devozione a Maria)».

Con queste parole San Luigi Maria Grignion de Montfort, sigillava dentro al Trattato della vera Devozione a Maria, una vera e propria profezia che sarebbe da stolti negare, e negare che questa non si stia compiendo oggi, in questi nostri tempi, all’interno della Chiesa stessa.

Luigi Maria Grignion de Montfort, ovvero Louis-Marie Grignion de Montfort
“Totus tuus ego sum et omnia mea Tua sunt. […] Accipio Te in mea omnia. Praebe mihi cor Tuum, Maria” (Trattato, n. 266).

28 aprile 1716 … sì, in questo Anno del Giubileo e a ridosso del Centenario di Fatima, ricordiamo anche 300 anni dalla morte di San Grignon de Montfort e non la riteniamo una casualità, nulla avviene per caso quando c’è il Cielo ad intervenire.

Come possiamo prepararci bene a questi eventi? Ascoltando davvero i Messaggi, gli Appelli e le Suppliche alla conversione che la Vergine Santa continua a mandarci attraverso persone da Lei scelte a questo compito.

Stiamo attenti a non strumentalizzare queste Apparizioni mai contro qualcuno in particolare, la Madonna non lo fa in nessun messaggio, tranne quando parla del Demonio direttamente. Piuttosto, la Santa Vergine, ci spinge e ci sollecita a correggere i nostri difetti, i nostri tradimenti, le nostre cadute, poi ci ammonisce sugli eventi che accadranno se….. se noi non cambieremo, se noi non ci convertiremo. Ed anche laddove alcuni eventi accadranno, la Madonna ci sostiene e ci consola dicendo che saremo protetti dalla fede, sorretti da Gesù, dai Santi e dagli Angeli, da Lei stessa.

Noi non siamo dei creduloni, quanto postiamo viene passato al vaglio, facciamo discernimento, lo confrontiamo con il Vangelo, con la dottrina della Chiesa e con il Catechismo, stabilita l’ortodossia dei Messaggi non possiamo fare altro che condividere e sostenere ciò che la Madonna ci dice, così come ci rammenta San Grignon de Montfort.

Fatima è stata un portento non ancora terminato e noi ci stiamo dentro, completamente dentro, negli anni più forti. Laddove infatti le profezie ammoniscono sui drammi della natura stessa e sulle catastrofi imminenti, vediamo anche  il trionfo del Cuore Immacolato di Maria, il trionfo del Cristo Gesù. Ciò che per molti suona come “apocalittico” per noi è trionfo, gloria e giustizia di Dio. E’ ovvio che molto dipende da che parte staremo e stiamo. Sarà una catastrofe solo se staremo dalla parte sbagliata, questo ci dice in sostanza Fatima, ma c’è ancora chi sorride, sghignazza su queste profezie e Montfort ci ha messo in guardia.

Per chi volesse approfondire l’argomento vi invitiamo a cliccare qui.

Annunci