Pubblicato in: oracolo

Il messaggio della Vergine di Marienfried

A Marienfried, in Baviera, la Vergine apparve tre volte alla veggente Barbara.

Dopo averle affidato un segreto, la Madonna disse a Barbara:

“Il mondo deve bere fino all’ultima goccia il calice dell’ira divina a causa degli innumerevoli peccati dai quali viene offeso il suo Cuore. La Stella dell’Abisso s’infurierà sempre più ferocemente e farà sempre maggiori distruzioni, perché sa che il suo tempo è breve, e perché vede che ormai molte anime si sono schierate sotto il mio Segno”.

La Vergine di Marienfried.
La Vergine di Marienfried.

La Madonna entra chiaramente nel discorso escatologico, preannunciando gli ultimi tempi, quelli in cui con maggior forza il demonio scatenerà il suo attacco, sapendo che è ormai prossimo alla sconfitta. Sono i tempi in cui i due contendenti, la Madonna e il Dragone, andranno formando le rispettive schiere della Luce e delle Tenebre. Si può cogliere qui un diretto riferimento agli “apostoli degli ultimi tempi” di cui parla San Luigi Maria Grignion de Montfort, indicando coloro che la Vergine si sceglierà per guidare l’umanità fedele nella lotta contro il Male. E proprio di questi apostoli la Madonna parla:

“Su costoro la Stella non ha potere alcuno, anche se ne potrà uccidere molti. Ma sono appunto queste vittime a me offerte che accresceranno la mia potenza, e condurranno il piccolo resto degli eletti alla vittoria per Cristo. Alcuni hanno già accettato di lasciarsi imprimere il mio Segno, e il loro numero aumenterà continuamente”.

Gli “apostoli degli ultimi tempi” sono coloro che hanno scelto Dio, che hanno scelto la Madonna. A essi potrà esser richiesto un sacrificio, ma dal loro sacrificio nasceranno nuovi cristiani, come dice la terza parte del segreto di Fatima quando presenta l’immagine degli angeli che raccolgono il sangue dei martiri e con essi irrorano le anime dei credenti per irrobustirne la fede nel momento della prova.

“A voi Io voglio dire, miei figlioli diletti: non dimenticate che proprio nei giorni più sanguinosi questa Croce è una grazia, e ringraziate sempre il Padre per questa grazia! Pregate e sacrificatevi per i peccatori! Offrite, per mezzo mio, voi stessi e ogni vostra azione al Padre! Mettetevi totalmente a mia disposizione! Recitate il Rosario! Non chiedete tante grazie d’ordine materiale! Ora si tratta di pregare per qualcosa che vale molto di più”.

Queste parole delle Madonna obbligano a una vera e propria conversione, cioè a un cambiamento di prospettiva radicale. Non si tratta più di pregare il Rosario per le nostre esigenze individuali, bensì di offrirsi interamente alla volontà di Dio attraverso la Madonna, pronti ad accogliere la croce come mezzo per ottenere la grazia divina, soprattutto disposti a “pregare per qualcosa che vale molto di più”, cioè per il compimento dei piani di Dio nella storia della salvezza dell’uomo.

“Non aspettatevi né segni, né miracoli! Io voglio agire nel nascondimento, come la Grande Mediatrice di grazie! È la pace del cuore che Io voglio concedervi, se però voi farete ciò che Io vi chiedo. La pace dei popoli potrà essere costruita solo su questa pace. Poi Cristo regnerà su tutti i popoli come Re di Pace”.

Questo invito a non aspettarsi segni eclatanti è un’esortazione a guardare con gli occhi della fede al mondo, per scorgere in esso già ora i segni dei tempi e per cogliere le tracce dei miracoli che la divina grazia va continuamente operando nel cuore degli uomini.

“Io non posso manifestare adesso la mia potenza nel vasto mondo. Ora devo ritirarmi assieme ai miei figli.Io compirò miracoli nel segreto delle anime, finché il numero delle vittime sarà completo. Dipende da voi abbreviare i giorni delle tenebre. Le vostre preghiere ed i vostri sacrifici distruggeranno l’immagine della Bestia. Allora Io mi potrò manifestare al mondo intero a gloria dell’Onnipotente.Scegliete il mio Segno, affinché presto il Dio Uno e Trino sia adorato ed onorato da tutti”.

A mano a mano che ci si addentra negli ultimi tempi, si scatena il combattimento finale contro il demonio. Questo combattimento, del quale sappiamo già l’esito, poiché Cristo ha vinto per sempre il demonio con la Sua Resurrezione, viene portato avanti anzitutto nel segreto, attraverso le anime che la Madonna sceglie imprimendo in esse il proprio segno, ovvero la conformazione al Suo Divin Figlio. Sarà una battaglia che richiederà grande disponibilità e spirito di sacrificio: i servi di Maria dovranno affidarLe la propria vita, le proprie intenzioni di preghiera, e disporsi a essere vittime riparatrici, ovvero a soffrire per tutte quelle anime che, altrimenti sarebbero perse.

Barbara, come richiestole dal parroco, chiede alla Vergine di dare un segno visibile, affinché gli uomini prestassero fede al Suo messaggio. La Madonna risponde:

“Io darò i segni solo se gli uomini eseguiranno la mia volontà. Allora Io compirò dei miracoli molto più grandi di quanto non ne abbia mai fatto, e precisamente miracoli nelle anime. Io ho già dato spesso dei segni esteriori, e molte persone sono venute qui soltanto per questi segni esteriori. Ci troviamo di fronte a un tempo in cui tutti coloro che credono solo ai segni esteriori saranno ingannati. I segni saranno per loro solo un motivo di maggior responsabilità (…). Là dove gli uomini riconosceranno e seguiranno il mio messaggio, là Io farò i primi e più grandi miracoli, che saranno però visibili solo ai miei figli diletti, perché essi si compiranno solo nel nascondimento”.


Consacrazione quotidiana a Maria

O Maria, tu sei la grande mediatrice delle grazie. Tu, concepita Immacolata: io ti consacro il mio cuore e tutto me stesso.  / Io mi consacro a Gesù, il tuo Divin Figlio, che si è offerto al Padre come vittima di espiazione per noi. Voglia egli concedere, per la tua intercessione e per l’amore dello Spirito Santo, la vera pace al mondo. / Esaudisci la mia preghiera, tu che sei la Sposa dello Spirito Santo, la Madre del Figlio di Dio, tu che sei la Madre di tutti gli uomini. Amen.

(Sabrina Farina, Le apparizioni di Marienfried. Un messaggio profetico, Shalom 2005)


 

L’estratto che riportiamo è preso dall’opuscolo tradotto da Nicole Roelli-Senez dall’originale tedesco scritto da Maria Hepp: “Il Messaggio di Marienfried”, editore Paul Geiselmann, Laupheim, 1969 (Germania).

Prima Visione: 25 Aprile 1946

Maria disse a Bärbel:

“Io diffonderò la pace là dove la fiducia è maggiore e si insegna agli uomini che Io posso tutto presso Dio. Quando finalmente tutti gli uomini crederanno alla mia potenza, ci sarà la pace. Io sono il Segno del Dio Vivente. Io imprimo il mio segno sulla fronte dei miei figli. La Stella (di Davide simbolo del sionismo; vedere Apocalisse 9,1) perseguiterà il mio Segno, ma il mio segno vincerà la Stella”.

Alla domanda “Chi sei?” Bärbel ebbe la risposta: “Se fossi senza velo, mi riconosceresti”. Prima di sparire la Signora aggiunse:

“La pace del Cristo sia con voi e con tutti quelli che pregheranno qui”.

Questo luogo fu chiamato più tardi “Marienfried”, (fried = pace), perché la Santa Vergine Maria aveva detto: “Vi trasmetto la pace del Cristo”.

Seconda visione: 25 Maggio 1946

Maria disse:

“Io sono la Grande Mediatrice delle Grazie. Allo stesso modo in cui il mondo non può trovare misericordia presso il Padre se non per il sacrificio del Figlio, così voi non potete essere ascoltati da mio Figlio che per mezzo della mia intercessione. Il Cristo è così poco conosciuto perché Io non sono conosciuta. Per questo motivo il Padre ha versato la coppa della sua collera sui popoli (Apocalisse 11,18 / 14,19 / 15,1 / 16,19) perché essi hanno rifiutato suo Figlio (Rifiuto del Cristo dall’Anticristo e dai suoi alleati). Il mondo è stato consacrato al mio Cuore Immacolato, ma questa consacrazione è diventata per molti una terribile responsabilità (a causa dell’abbandono della fede e della testimonianza persino da parte dei religiosi Cristiani e dei capi politici). Io chiedo al mondo di vivere questa consacrazione. Abbiate una fiducia illimitata nel mio Cuore Immacolato! Credete che Io posso tutto presso il Figlio. Mettete al posto del vostro cuore macchiato dal peccato, il mio Cuore Immacolato e allora sarò io che attirerò la forza di Dio e l’Amore del Padre riprodurrà nuovamente in voi il Cristo perfettamente. Esaudite la mia preghiera affinché il Cristo possa presto regnare come Re di Pace (Apocalisse 11,15-17). Il mondo deve bere fino all’ultima goccia la coppa della collera a causa degli innumerevoli peccati con i quali viene offeso il Suo Cuore. La Stella dell’Abisso (già menzionata nella prima visione: Apocalisse 9,1) si infurierà sempre più ferocemente e farà spaventose distruzioni (“l’abominio della desolazione in Terra Santa”: Matteo 24,15 / Daniele 9,27) perché sa che il suo tempo è breve (Apocalisse 12,12) e perché vede che ormai molte anime si sono schierate sotto il mio segno. Su costoro la Stella non ha potere alcuno, anche se ne potrà uccidere molti (Apocalisse 6,9 / 11,3-9). Ma sono appunto queste vittime (all’insaputa di queste persone martirizzate dalla stella) che accresceranno la mia potenza, per condurre il piccolo resto degli eletti alla vittoria per Cristo. Alcuni hanno già accettato di farsi imprimere il mio segno e il loro numero aumenterà continuamente. A voi lo voglio dire, miei figli diletti, non dimenticate che proprio nei giorni più sanguinosi, questa croce è una grazia, per cui dovete ringraziare sempre il Padre, per questa Grazia!

Pregate e sacrificatevi per i peccatori! Offrite per mezzo mio, voi stessi e ogni vostra azione al Padre! Mettetevi totalmente a mia disposizione! Recitate il rosario! Non chiedete tante grazie per i beni materiali. Ora si tratta di pregare per qualcosa che vale molto di più. Non aspettatevi né segni, né miracoli! Io voglio agire nel nascondimento come la Grande Mediatrice di Grazie. È la pace del cuore che Io voglio concedervi, se voi farete ciò che Io vi chiedo. La pace dei popoli potrà essere costruita solo su questa pace. Poi il Cristo regnerà su tutti i popoli come Re della pace. Bada bene che la mia volontà sia conosciuta, ti darò la forza necessaria”.

Per quello che riguarda la missione conferita, Maria disse ancora che il demonio avrà nel mondo una tale potenza apparente che tutti coloro che non saranno ben ancorati a Lei si lasceranno ingannare, perché il diavolo è abilissimo nell’accecare la gente, tanto che anche i migliori si lasceranno ingannare (i capi delle chiese, con in testa il Papa ingannato dalla stella). Là dove non ci sarà fiducia nel suo Cuore Immacolato, il demonio potrà dominare. Ma là dove gli uomini metteranno il suo Cuore Immacolato al posto del loro cuore macchiato dal peccato, egli non avrà nessun potere. Egli tuttavia perseguiterà i suoi figli diletti, (tramite la stella e i suoi uomini) essi saranno disprezzati, ma egli non potrà loro nuocere.

Terza visione: 25 Giugno 1946

Maria disse:

“Io sono la Grande Mediatrice delle Grazie. Il Padre vuole che il mondo riconosca questo compito alla Sua Ancella. Gli uomini devono credere che Io sono la perpetua sposa dello Spirito Santo, la Fedele Mediatrice di tutte le grazie. Il mio Segno sta per apparire (l’Angelo dell’Apocalisse: 10,1-2). Così vuole il Signore. Solo i miei figli diletti (gli Apostoli dei ultimi tempi dei quali Maria parlò a La Salette: vedere qui) lo riconoscono perché esso si manifesta in segreto e perciò essi ne glorificano Dio. Io non posso manifestare per ora la mia grande potenza al mondo. Ora devo tirarmi indietro insieme ai miei figli (La donna di Apocalisse 12,1-6 / 12,13-17). Io compirò miracoli nel segreto delle anime, finché il numero delle vittime sarà completo. Dipende da Voi abbreviare i giorni delle tenebre. Le vostre preghiere e i vostri sacrifici distruggeranno l’immagine della Bestia(la Bestia di Apocalisse 13,1-8 / 13,14-16 / 17,1-9). Allora Io mi potrò manifestare al mondo intero a gloria dell’Onnipotente. Scegliete il mio Segno affinché presto il Dio Uno e Trino sia adorato e onorato da tutti. Pregate e sacrificatevi per mezzo di Me! Pregate sempre! Recitate il rosario! Supplicate il Padre per mezzo del mio Cuore Immacolato! Egli concederà quanto chiedete se questo sarà a Sua maggior gloria. Con questo rosario non chiedete beni materiali, ma chiedete grazie per ogni anima, per le vostre comunità, per i popoli, affinché tutti amino e onorino il Divin Cuore. Continuate a onorare il sabato a me dedicato, come ho chiesto.

Offritemi molti sacrifici! Fate della vostra preghiera un sacrificio! Non siate egoisti! La sola cosa che vale è questa: Offrire all’Eterno gloria ed espiazione, a tutto il resto provvederò Io. Io caricherò i miei figli diletti di croci pesanti e profonde come il mare, perché Io li amo nel mio Figlio immolato. Vi prego, siate pronti a portare la croce affinché venga presto la pace. Sceglietevi il mio segno perché presto la Santa Trinità sia glorificata.

Io chiedo che gli uomini assecondino presto i miei desideri perché questa è la volontà del Padre mio dei Cieli e perché questo è necessario oggi e sempre per la sua maggiore gloria e onore. Il Padre annuncia spaventose sofferenze per coloro che non vogliono sottomettersi alla Sua volontà”.

La Santa Vergine aggiunse che aveva un nuovo messaggio per il mondo. Le circostanze e i dettagli esteriori non dovevano essere riportati: “Gli spiriti saranno divisi a causa di questo messaggio. Moltissimi ne saranno scandalizzati, ma una piccola schiera lo capirà esattamente e lo apprezzerà. Queste persone riconosceranno in esso la mia volontà e ne saranno felici. Questa schiera ha riconosciuto il mio posto nei tempi attuali e mi ha dato una gran gioia. Essa ha i suoi rappresentanti in molti paesi e questi coopereranno a diffondere il mio messaggio. Molti, fra questa mia schiera, hanno già potuto vedere i miei miracoli segreti. Essi hanno riconosciuto che Io sono la “Madre Ammirabile” e mi onorano sotto questo titolo”. (Questo scandaloso Messaggio è lo stesso di quello che troviamo nel Libro dell’Apocalisse di Giovanni che ha scandalizzato le persone al servizio della Bestia. A proposito del titolo “Madre Ammirabile” vedere la nota a piè di pagina).

Bärbel chiese un segno visibile, affinché gli uomini credessero al Suo messaggio. Maria rispose che non avrebbe dato un segno a meno che gli uomini non avessero esaudito la sua volontà. Allora Ella avrebbe compiuto miracoli molto più grandi di quanto non avesse mai fatto e precisamente miracoli nelle anime. La Santa Vergine disse ancora:

“Io ho già dato spesso dei segni esteriori e molte persone sono venute qui soltanto per questi. Ci troviamo di fronte a un tempo in cui tutti coloro che credono solo ai segni esteriori, saranno ingannati. I segni saranno per loro soltanto un motivo di maggior responsabilità perché non ne avranno tirato le conclusioni. Molte anime aspettano solo le preghiere dei miei figli. I Miei figli devono lodare e onorare di più l’Eterno e ringraziarlo. Non li ha creati forse per la sua gloria?”

I responsabili del sito visitarono Marienfried nel 1984. Incontrarono il sacerdote responsabile e un piccolo gruppo. Spiegarono loro il Messaggio della “Chiave dell’Apocalisse” svelando l’identità della Bestia apocalittica, Anticristo. Essi furono impressionati e permisero loro di incontrare la veggente Bärbel in casa sua. Ella non rivelò niente di questo “altro messaggio che Maria doveva rivelare”, perché disse, il suo vescovo glielo aveva proibito. Spetta agli Apostoli dell’Apocalisse rompere questo muro del silenzio sull’identità della “Stella, la Bestia” del Libro dell’Apocalisse.

Preghiera a “Mater Admirabilis”

Una preghiera a “Mater Admirabilis” (Madre Ammirabile) fu composta, il 20 ottobre 1945 da una giovane libanese, “Doris Toutounji”, nata il 24 giugno 1930. Ella fu all’improvviso presa in cielo il 10 dicembre 1945, quaranta giorni dopo avere composto questa bella preghiera ispirata dallo Spirito Santo. Agli Apostoli dell’Apocalisse piace recitare questa preghiera e rendere felice la loro Madre Ammirabile offrendogliela ogni giorno. Si riconoscono nella “piccola schiera” dei suoi figli che “Le rendono gloria sotto questo titolo”. Da notare che le apparizioni di Maria a Marienfried cominciarono nell’aprile del 1946, solo quattro mesi dopo la “scomparsa” di Doris per raggiungere questa Madre Ammirabile alla quale aveva dedicato questa preghiera con amore.

Ave oh Maria, piena di grazia, scintillante luce dove si riflette la Trinità Divina. Il Tuo nome Maria è un balsamo sparso e per noi peccatori un soccorso sempre atteso.

Il Signore è con Te, come Te oh Maria sei con noi per illuminare, guidare, consolare i tuoi figli, poveri pellegrini che camminano in questa valle di lacrime con gli occhi fissi su di Te, dolce stella loro.

Tu sei benedetta fra le donne, perché il Signore ti ha scelta per essere la Madre del Verbo Incarnato, senza mai permettere che il peccato sbiadisca la tua risplendente bianchezza.

E benedetto è il frutto del tuo seno Gesù, perché per mezzo Tuo Egli ci fu dato, l’Unico Salvatore che dalla morte ci redime e ci riapre la porta del cielo.

Santa Maria, Madre di Dio prega per noi che combattiamo ora sulla terra. Sii ad ogni ora il nostro rifugio, perché, al momento benedetto della morte, possiamo contemplare il tuo dolce viso nello splendore dell’Eternità. Amen.

____________________________

Le seguenti Invocazioni furono invece raccomandate dalla Vergine Maria alla Veggente, da recitarsi una dopo l’enunciazione del Mistero del Rosario:

Per la tua Immacolata Concezione, salvaci! 

Per la tua Immacolata Concezione, proteggici! 

Per la tua Immacolata Concezione, guidaci! 

Per la tua Immacolata Concezione, santificaci! 

Per la tua Immacolata Concezione, governaci!